Epilazione: laser, luce pulsata e tecnologia SWT a confronto

Per chi si affaccia al mondo dell’epilazione, non solo come investitore ma anche come cliente, non è semplice capire a chi affidarsi e quale tecnologia scegliere. Per questo oggi cercheremo di fare un po’ di chiarezza. Qui di seguito le caratteristiche fondamentali delle tecnologie più diffuse sul mercato, a confronto.

IL LASER
Si sente tanto parlare dell’utilizzo del laser per l’epilazione. Innanzitutto è importante fare una distinzione: esiste “laser” e “laser”. Per potersi fidare davvero è fondamentale sapere che tipo di macchinario viene utilizzato, se c’è l’assistenza ed il supporto al cliente, se la tecnologia è testata sia in termini di sicurezza che di efficacia.

Innanzitutto il laser è caratterizzato da onde coerenti e quindi estremamente selettive. Per poter trattare tutti i tipi di pelle e di pelo, quindi, ogni operatore avrebbe in realtà bisogno di DIVERSI TIPI DI LASER che lavorino ciascuno a particolari lunghezze d’onda.
Quando parliamo di laser, inoltre, ci riferiamo ad una luce monocromatica che ha quindi bisogno di un forte contrasto tra pelo e pelle  (per esempio pelo scuro e pelle chiara). Anche questa caratteristica lo rende quindi molto selettivo.

Il laser, inoltre, può avere effetti effetti collaterali permanenti quali iperpigmentazione (aumento della produzione di melanina con possibile comparsa di macchie scure)  o  ipopigmentazione (diminuzione della normale pigmentazione cutanea con possibile comparsa di macchie chiare).
I macchinari di buona qualità, come quelli medicali testati, sono sicuramente in grado di lavorare a temperatura costante e quindi di assicurare buoni risultati se utilizzati da personale esperto e formato.

 

LUCE PULSATA IPL (Intense Pulse Light)
Anche in questo caso la qualità del macchinario e la formazione del personale risultano cruciali. Passiamo in rassegna le caratteristiche della luce pulsata:

caratterizzata dall’emissione di onde incoerenti (e quindi non selettive come il laser), filtrate unicamente da un filtro rosso(mancanza del doppio filtro specifico), la luce pulsata è una luce policromatica e quindi in grado di trattare fototipi tra loro molto diversi e variegati e anche differenti tipologie di pelo.
Le luci pulsate inoltre sono caratterizzate da una minore intensità e potenza e quindi non si riscontrano effetti collaterali di grave entità.

Questa tecnologia non lavora ad una temperatura costante e precisa e per questo i risultati non possono essere garantiti e ed assicurati, oltre che dimostrati.

 

SWT (Selective Waveband Technology – Ellipse®)
SWT è la sigla che indica  la tecnologia brevettata di Ellipse®, multinazionale del settore medicale, esclusiva dei centri in franchising epiLate. Ecco le sue caratteristiche principali:
onde incoerenti ma doppiamente filtrate (dal filtro rosso e dal filtro d’acqua, esclusiva mondiale Ellipse®) che ci consentono di lavorare solo all’interno della lunghezza d’onda che ci interessa, assicurandoci precisione e massima sicurezza.

La tecnologia SWT è inoltre caratterizzata da un luce policromatica che quindi non necessita di un forte contrasto tra pelle e pelo e ci consente di trattare con estrema efficacia diversi fototipi. Per le proprie caratteristiche, inoltre, la tecnologia SWT non ha effetti collaterali permanenti.

Grazie al brevetto dell’impulso quadrato, inoltreè in grado di  lavorare a 70 gradi per tutta la durata dell’impulso emesso, caratteristica che rende questa tecnologia efficace e definitiva. La stessa efficacia è stata inoltre dimostrata da numerosi test clinici visionabili qui.

Mettici subito alla prova: prenota la prova gratuita presso il centro epiLate più vicino a te per vedere sin da subito i risultati che epiLate è in grado di assicurarti.  Clicca qui.